Domande e Risposte

Aprire Partita Iva con Ateco 62.02.00 e 63.11.30

Vorrei avere informazioni sull’apertura della partita iva. sono un dipendente full time come tecnico web e vorrei aprire p.iva come consulente delle tecnologie informatiche 62.02.00 e fornitore di servizi di hosting codice ateco : 63.11.30 quali sarebbero le tasse che dovrei pagare? essendo dipendente posso escludere il costo dell’inps?

Come aprire Partita Iva con Codice Ateco 62.02.00 e 63.11.30?

In fase di apertura della Partita Iva potrà adottare il Regime forfettario se ne rispetta alcuni requisiti: Limiti forfettario.

Le confermiamo che per svolgere l’attività di consulenza informatica potrà dottare il codice 62.02.00.

Il Regime forfettario prevede che il reddito imponibile (ovvero la base su cui vengono calcolati imposta e contributi) si ottenga applicando ai ricavi un coefficiente di redditività. Il coefficiente di redditività è una percentuale associata al codice Ateco.

Al suddetto codice Ateco è associato un coefficiente di redditività del 67%.

Adottando il codice Ateco 62.02.00, si inquadrerà come libero professionista e verserà i contributi alla Gestione Separata Inps in misura ridotta al 24% (normalmente al 26,07%) del suo reddito, in quanto contestualmente svolge un lavoro dipendete.

Le confermiamo anche che per i servizi di hosting potrà utilizzare il codice 63.11.30. Anche ad esso è associato un coefficiente di redditività del 67%.

In questo caso, però è prevista l’iscrizione in Camera di Commercio a cui dovrà versare il diritto camerale annuale che oscilla tra i 50 e i 100 euro , bolli e diritti di segreteria in fase di iscrizione.

Dovrà versare i contributi alla gestione artigiani Inps secondo il seguente schema:

  • per un reddito compreso tra 0€ e 18.415€ verserà contributi fissi di 4.427,04€;
  • Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

  • superato il reddito minimale di 18.415€, oltre ai contributi fissi, li verserà anche in percentuale al 24%.

Le indichiamo che se anche solo uno dei codici Ateco adottati prevede l’iscrizione e in camera di commercio anche gli altri verranno da essa attratti.

Se adotterà il forfettario, in quanto Commerciante potrà richiedere la riduzione del 35% dei contributi: Riduzione contributi 35%.

Nel suo caso specifico, se svolge contestualmente un lavoro dipendete con contratto di tipo Full – Time, potrà richiedere l’esonero dal versamento dei contributi.

Oltre ad eventuali contributi, verserà l’imposta sostitutiva al 15% o al 5% per i primi 5 anni di attività, se rispetterà i tre requisiti previsti: Imposta sostitutiva al 5%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *