Aprire la Partita Iva per dog sitter

Dog sitter: aprire Partita Iva

Poter lavorare con gli animali è un sogno di molti. Alcuni lo trasformano proprio in professione, aprendo un’attività di toelettatura, facendo i dog sitter o gli educatori cinofili, i quali cercano di correggere i comportamenti sbagliati dei nostri amici a quattro zampe.

Con il termine generico di dog sitter intendiamo in questo articolo le suddette professioni, quindi tutti i soggetti che si prendono cura degli animali da compagnia (sono esclusi da questa categoria i veterinari).

Se vuoi aprire una Partita Iva per dog sitter, per prima cosa devi inviare il modello AA9/12 all’Agenzia delle Entrate e scegliere il Codice Ateco che rappresenta l’attività che vai a svolgere.

Il Codice Ateco per i dog sitter è il seguente:

  • 96.09.04 – Servizi di cura degli animali da compagnia (esclusi i servizi veterinari)

In cui rientrano:

– servizi di cura degli animali da compagnia quali: presa in pensione, toelettatura, addestramento, custodia
– attività dei canili
– attività dei dog-sitter
– servizi degli accalappiacani

Ricevi assistenza
fiscale Gratuita
Attiva gratis il tuo account

Consulenza fiscale, fatture e simulatori di imposte

Riceverai una password provvisoria via Sms

Quando si apre la Partita Iva si deve scegliere anche il Regime fiscale da adottare: Regime Forfettario o Semplificato?

Regime Forfettario o Semplificato: le differenze

Come accennato, quando apri la tua Partita Iva per dog sitter, puoi scegliere se adottare il Regime Forfettario o quello Semplificato. Entrambi possiedono caratteristiche differenti, che andiamo subito ad analizzare.

Regime Forfettario

Limiti di accesso: per poter accedervi, i ricavi dell’anno prima non devono essere superiori alla soglia massima di 65.000 euro e devi rispettare tutte le altre condizioni per adottarlo.

Reddito imponibile: si ottiene applicando ai ricavi il coefficiente di redditività, che per i dog sitter è del 67%. Non potrai portare in detrazione/deduzione ogni singolo costo avuto nell’anno, in quanto ti sarà riconosciuta una spesa forfettaria del 33% dei tuoi ricavi, che sarà quindi esente da imposta e contributi.

Imposta: sul reddito imponibile dovrai versare l’imposta sostitutiva del 15% o del 5% (come andremo ad analizzare subito dopo).

Vantaggi: otterrai agevolazioni sia fiscali che contabili, tra cui l’esonero dalla fatturazione elettronica, dall’applicazione dell’Iva, della ritenuta d’acconto e dall’invio dello Spesometro.

Regime Semplificato

Limiti di accesso: i tuoi ricavi non devono superare i 400.000 euro se vendi servizi e i 700.000 euro se svolgi un’altra attività.

Reddito imponibile: si calcola sottraendo ai ricavi tutte le spese avute quali quelle mediche, figli a carico, ristrutturazioni, ecc.

Imposta: sarai tenuto a versare Irpef, Irap, addizionali, ecc.

La scelta di quale tra questi due Regimi adottare è molto soggettiva e dipende proprio dalla situazione di ciascun titolare di Partita Iva, motivo per cui noi non possiamo dire quale sia il più conveniente o meno per la propria attività ma, ma in base all’analisi delle differenze fatta speriamo di averti guidato al meglio.

Tasse al 5% per le nuove Partite Iva per dog sitter in Regime Forfettario. Puoi accedere?

Tra i vantaggi del Regime Forfettario, uno riguarda la riduzione dell’imposta sostitutiva al 5%.

Cosa devi fare per poterla applicare? Devi rispettare queste condizioni:

  • Non devi aver svolto attività d’impresa né in forma associata né familiare nei tre anni precedenti l’apertura della Partita Iva come dog sitter;
  • Non devi svolgere un’attività che è una semplice continuazione di una che già svolgevi, anche se come dipendente o come impresa familiare;
  • Se rilevi un’attività che era svolta da un altro soggetto, devi assicurarti che questo abbia rispettato il limite dei 65.000 euro di ricavi;
  • Devi essere all’interno dei primi 5 anni di attività: se hai appena aperto la Partita Iva, otterrai tale riduzione per 5 anni; se l’hai aperta già da qualche anno, applicherai il 5% per gli anni che ti separano al raggiungimento del primo quinquennio.

Tasse da pagare nell’anno per una Partita Iva per dog sitter in Regime Forfettario

Come dog sitter con Partita Iva forfettaria, dovrai versare sul tuo reddito imponibile (ricavi x coefficiente di redditività del 67%):

  • L’imposta sostitutiva del 5% o del 15%;
  • I contributi previdenziali.

Se l’imposta sostitutiva è fissa, i contributi previdenziali variano a seconda del tipo di attività che fai.

Infatti, se ti occupi per esempio di toelettatura, sarai considerato un Artigiano e dovrai perciò iscriverti alla Camera di Commercio e alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps.

Alla prima dovrai versare il diritto camerale annuale di circa 50 euro, mentre alla Gestione Artigiani e Commercianti dovrai versare i contributi fissi obbligatori di circa 3.840 euro per il reddito da 0 a 15.953 e per il reddito oltre questo importo li verserai nella percentuale del 24%.

In questo caso però potrai richiedere la riduzione del 35% dei contributi, inviando il modulo per via telematica all’Inps.

Se invece offri consulenze su come addestrare il cane, sarai classificato come Professionista e non dovrai versare contributi fissi obbligatori, ma li verserai alla Gestione Separata Inps con l’aliquota del 25,98%.

Nei paragrafi successivi ti faremo un esempio per entrambe le situazioni, analizzando i saldi e gli acconti di imposta e contributi che dovrai rispettare.

Saldi e acconti per dog sitter Artigiani in Regime Forfettario

Supponendo che in un anno tu abbia ricavato 20.000 euro dalla tua attività di dog sitter Artigiano, ecco un esempio di quanto dovrai versare e le scadenze da rispettare.

Esempio

Ricavi: € 20.000
Coefficiente di redditività: 67%
Reddito imponibile: € 13.400 (20.000 x 67%)
Imposta sostitutiva del 15%: € 2.010 (13.400 x 15%)
Contributi fissi: € 3.840

I contributi fissi devono essere versati ogni anno in queste date:

  • 16 maggio
  • 20 agosto
  • 16 novembre:
  • 16 febbraio dell’anno successivo

Non si dovranno versare i contributi eccedenti il minimale perché il reddito è di € 13.400 e quindi inferiore al minimale di € 15.953.

Scadenze Dichiarazione dei redditi:

30 Giugno

  • Saldo contributi eccedenti il minimale anno precedente
  • Acconto 40% contributi eccedenti il minimale anno successivo
  • Saldo imposta sostitutiva anno precedente
  • Acconto 50% imposta sostitutiva anno successivo

Questi importi possono essere divisi in 6 rate, di cui l’ultima obbligatoriamente versata entro il 16 Novembre.

30 Novembre 

  • Acconto 40% contributi eccedenti il minimale anno successivo
  • Acconto 50% imposta sostitutiva anno successivo

Tali importi non potranno essere rateizzati e pertanto dovranno essere versati in un’unica soluzione.

Saldi e acconti per dog sitter Professionisti in Regime Forfettario

Supponendo questa volta tu abbia ricavato 15.000 euro dal tuo primo anno di attività come dog sitter Professionista, ti riportiamo un esempio di quanto dovrai versare e il meccanismo di saldi e acconti con le scadenze da rispettare.

Esempio

Ricavi: € 15.000
Coefficiente di redditività: 67%
Reddito imponibile: € 10.050 (15.000 x 67%)
Imposta sostitutiva del 15%: € 1.507,50 (10.050 x 15%)
Contributi previdenziali del 25,98%: € 2.610,99 (10.050 x 25,98%)

30 Giugno 

  • Saldo contributi anno precedente
  • Acconto 40% contributi anno successivo
  • Saldo imposta sostitutiva anno precedente
  • Acconto 50% imposta sostitutiva anno successivo

Questi importi possono essere divisi in 6 rate, di cui l’ultima obbligatoriamente versata entro il 16 Novembre.

30 Novembre 

  • Acconto 40% contributi anno successivo
  • Acconto 50% imposta sostitutiva anno successivo

Il totale dovuti non potrà essere rateizzabile.

Costi per l’apertura di una Partita Iva per dog sitter

Se vuoi aprire la Partita Iva come dog sitter, puoi farlo come:

  • Artigiano
  • Professionista

Considerando le differenze che abbiamo analizzato tra le due tipologie, puoi affidarti al Commerciali online FlexTax per l’apertura della tua attività autonoma.

Scegliendo il servizio Apertura Partita Iva e contabilità Artigiani e Commercianti, provvederemo noi ad aprire la tua Partita Iva per dog sitter Artigiano e ci occuperemo anche della contabilità della tua attività.

Se invece vuoi aprire la Partita Iva come dog sitter Professionista, il servizio riservato a te è questo qui: Apertura Partita Iva e contabilità Professionisti.

Entrambi i servizi includono:

  • Apertura della Partita Iva
  • Gestione contabilità
  • Professionista del nostro Team che ti verrà assegnato e ti seguirà per tutto l’anno, al quale rivolgerti via mail o per telefono in qualsiasi momento tu ne abbia bisogno e senza limiti
  • Compilazione F24
  • Dichiarazioni dei redditi da presentare entro giugno dell’anno successivo
  • Accesso Plus all’area personale su FlexSuite
  • Possibilità di caricare e scaricare i documenti utili alla tua attività
  • Fatturazione elettronica dal portale

Costi commercialista per gestire una Partita Iva per dog sitter

Se hai già provveduto ad aprire la Partita Iva come dog sitter e hai bisogno di un professionista che ti gestisca la contabilità della tua attività, FlexTax ha il servizio che fa al caso tuo: Gestione contabilità.

Avrai il tuo consulente di fiducia che ti seguirà per tutto l’anno, da contattare via mail o telefonicamente quando lo vorrai e ad ogni evenienza, che si occuperà della compilazione degli F24 e delle Dichiarazioni dei redditi da presentare entro giugno dell’anno successivo.

All’interno del nostro portale avrai un’area a te riservata, dove caricare i documenti della tua attività e avere una panoramica delle scadenze di imposta e contributi ed usufruire di tutte le funzionalità riservate agli Utenti Plus.

Se hai bisogno di informazioni specifiche sui servizi di FlexTax, ti chiamiamo noi nella fascia oraria da te indicata, crea il tuo Account su FlexSuite e prenota la tua chiamata attraverso FlexSupport alla voce “info sui servizi”.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Elisa di FlexTax

Elisa di FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Ogni giorno professionisti e aziende di tutta Italia usano i servizi e gli strumenti gratuiti di FlexTax
Crea il tuo
Account Gratuito

FlexTax Guide

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva