Aprire la Partita Iva per blogger

Blogger: quando aprire la tua Partita Iva?

Una delle nuove attività del mondo del lavoro è rappresentata da coloro i quali aprono un Blog ed iniziano l’attività di blogger.

L’attività di blogger consiste nel mantenere un blog, pubblicando testi e contenuti di interesse e nell’ambito di una propria passione (quale può essere la moda, la cucina, e così via), con l’obiettivo di essere letto e visto dal maggior numero di persone possibili.

Se sei un blogger, il tuo lavoro consiste inoltre nel pubblicizzare marchi e determinati prodotti, dai quali ricevi un compenso per la conduzione della campagna pubblicitaria effettuata.

Quando la tua attività diventa abituale e continuativa nel tempo, dovrai aprire la Partita Iva per blogger per poterla svolgere.

Proprio per la tipologia di attività che conduci e occupandoti appunto di pubblicizzare prodotti attraverso il tuo blog, in fase di apertura della tua Partita Iva dovrai adottare il seguente Codice Ateco:

  • 73.11.02 – Conduzione di campagne di marketing e altri servizi pubblicitari

che include:


– conduzione di campagne pubblicitarie: collocazione di pubblicità in giornali, periodici, radio, televisioni, internet ed altri mezzi di comunicazione

– conduzione di campagne di marketing ed altri servizi pubblicitari mirati ad attirare e ad assicurare la fedeltà dei clienti

– promozione dei prodotti

– realizzazione di pubblicità aerea

– distribuzione o consegna di materiale pubblicitario o di campioni

– consulenza sulla disposizione dei prodotti all’interno del punto vendita

– realizzazione di pubblicità postale

Dovrai inoltre:

  • Scegliere quale Regime fiscale adottare
  • Iscriverti alla Camera di Commercio
  • Versare il diritto camerale annuale di circa 50 euro
  • Iscriverti alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps

Regime fiscale per blogger: Forfettario o Ordinario semplificato?

Aprendo la tua Partita Iva per blogger, dovrai anche scegliere il Regime fiscale da adottare.

La tua scelta potrà ricadere o sul Regime Forfettario o su quello Ordinario semplificato.

Ma quali sono le differenze tra questi due Regimi fiscali e quale è più conveniente adottare?

Per rispondere alla prima domanda, andiamo subito ad elencarti le principali differenze tra i due Regimi fiscali in analisi.

Regime Forfettario

  • Al Codice Ateco adottato in fase di apertura è associato un coefficiente di redditività, che per te è del 78%. Dovrai moltiplicare il coefficiente di redditività ai ricavi conseguiti, ottenendo in questo modo il reddito imponibile su cui verserai le tasse;
  • Sarai esonerato dall’obbligo di fatturazione elettronica;

Regime Ordinario semplificato

  • I ricavi che consegui non devono superare i 400.000 euro se vendi servizi, e i 700.000 euro se svolgi un altro tipo di attività;
  • Il reddito imponibile si calcola andando a sottrarre dai ricavi conseguiti i costi/spese che hai sostenuto, fino a capienza;
  • Oltre al versamento dei contributi, dovrai versare l’Irpef a scaglioni, l’Irap e addizionali;
  • Sarai obbligato ad emettere fattura elettronica;
  • Dovrai inserire l’Iva nelle fatture emesse.

Individuate le principali differenze tra questi due Regimi fiscali, non possiamo suggerirti in questo articolo quale sia il Regime fiscale migliore per la tua Partita Iva da blogger, in quanto la valutazione va fatta caso per caso in base alle specifiche soggettive di ognuno, ma possiamo darti qualche spunto per capirlo in autonomia.

La differenza principale che si ha tra i due Regime è l’imposta dovuta allo Stato e il modo in cui si calcola il reddito imponibile, come abbiamo appena avuto modo di descrivere.

Infatti, mentre nel Regime ordinario si pagano IRPEF, addizionali, ecc. e il reddito imponibile si calcola deducendo i costi dai ricavi ottenuti, nel Regime forfettario si paga solo l’imposta sostitutiva e il reddito imponibile viene calcolato applicando il coefficiente di redditività previsto per la propria attività ai ricavi conseguiti.

Per valutare la convenienza del Regime forfettario per la tua Partita Iva di blogger devi verificare che il vantaggio derivante dall’applicazione del 5% o del 15% dell’imposta sostitutiva al posto che Irpef, Irap, addizionali, ecc. non venga vanificato:

  • dal minore importo delle spese forfettarie riconosciute per la tua attività rispetto a quelle effettivamente sostenute per lo svolgimento della stessa;
  • dalla perdita della possibilità di dedurre/detrarre altre tipologie di spese dal reddito imponibile (per esempio quelle per carichi familiari), in quanto dal reddito imponibile possono essere dedotti unicamente i contributi obbligatori pagati l’anno.

Aprire Partita Iva per blogger: i servizi di FlexTax

Se avrai piacere di affidarti al servizio di Commercialista online FlexTax per l’apertura della tua Partita Iva di blogger, ti verrà assegnato uno dei Professionisti del Team, esperto nell’attività di conduzione di campagne marketing, proprio per fornirti tutta l’assistenza fiscale di cui potrai avere bisogno.

Se vorrai adottare il Regime Forfettario, il servizio di Apertura e contabilità artigiani e commercianti Forfettario prevede:

  • Apertura della partita Iva come blogger
  • Iscrizione alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps
  • Iscrizione alla Camera di Commercio
  • Imposta di bollo e diritti di segreteria della Camera di Commercio
  • Pratiche registro imprese
  • Tenuta della contabilità e degli adempimenti fiscali
  • Dichiarazione dei redditi da forfettario
  • Consulente dedicato e assistenza fiscale illimitata
  • Compilazione F24 per imposta/Inps
  • Gestione modello annuale Camera di Commercio per pagamento diritto annuale
  • La garanzia soddisfatti o rimborsati entro 60 giorni
  • Accesso Plus alla tua area riservata su FlexSuite

N.B.: nel servizio indicato non sono inclusi:

  • Diritto camerale annuale da pagare in fase di iscrizione alla Camera di Commercio di circa 50 euro;
  • Modello Intrastat: se presterai servizi verso soggetti dell’Unione Europea, dovrai presentare tale modello all’Agenzia delle Dogane e in questo caso potrai acquistare il servizio in aggiunta dedicato.

Se vorrai adottare il Regime Ordinario semplificato, il servizio di apertura della tua Partita Iva come blogger adatto è di Apertura e contabilità artigiani e commercianti semplificato, il quale include:

  • Apertura della partita Iva come blogger
  • Iscrizione alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps
  • Iscrizione alla Camera di Commercio
  • Imposta di bollo e diritti di segreteria della Camera di Commercio
  • Pratiche registro imprese
  • Tenuta della contabilità e degli adempimenti fiscali
  • Dichiarazione dei redditi
  • Fino a 100 Registrazioni fatture elettroniche (ricavi e costi)
  • Registrazione centri di costo
  • Liquidazione e spedizione Iva trimestrale all’Agenzia delle Entrate
  • Gestione modelli F24 Inps 4 rate
  • Gestione modello annuale Camera di Commercio per pagamento diritto annuale
  • Gestione F24 bolli delle fatture elettroniche
  • Predisposizione e invio della dichiarazione Iva annuale
  • Chiusura del Modello Unico e predisposizione dei pagamenti in un’unica soluzione o a rate
  • Calcolo dell’acconto di novembre ed eventuali ricalcoli per chi avesse una situazione di reddito più basso nell’anno successivo
  • Predisposizione acconto Iva 27/12
  • Accesso Plus alla tua area riservata su FlexSuite

N.B.: nel servizio indicato non sono inclusi:

  • Diritto camerale annuale da pagare in fase di iscrizione alla Camera di Commercio di circa 50 euro;
  • Esterometro, che potrai acquistare con il servizio in aggiunta dedicato.

Nel momento in cui avrai piacere di affidarti a FlexTax per l’apertura della tua Partita Iva di blogger, dovrai semplicemente caricare all’interno della tua area riservata su FlexSuite i documenti necessari all’apertura, ovvero:

  • Carta d’identità
  • Codice fiscale

La Partita Iva come blogger ti sarà aperta entro 7 giorni lavorativi.

Aprire Partita Iva per blogger: la tassazione alla quale sarai soggetto in Forfettario

Come abbiamo accennato in precedenza, adottando il Regime Forfettario dovrai versare l’imposta sostitutiva e i contributi previdenziali sul reddito imponibile prodotto (ricavi x coefficiente di redditività del 78%).

Potrai applicare la riduzione d’imposta sostitutiva al 5% per i primi 5 anni se:

  • nei tre anni precedenti l’inizio dell’attività in Partita Iva come blogger non hai già svolto attività d’impresa, anche in forma associata o familiare;
  • l’attività che svolgi non è in alcun modo una mera prosecuzione di un’attività precedentemente svolta sia sotto forma di lavoro autonomo che dipendente;
  • se rilevi l’attività già avviata da un altro soggetto, devi verificare che i ricavi conseguiti da quest’ultimo l’anno precedente siano in linea con quelli richiesti per aderire al Regime Forfettario.

Al termine del primo quinquennio o se non rispetti anche solo uno dei suddetti requisiti, dovrai applicare l’imposta sostitutiva al 15%.

Dovendoti iscrivere in Camera di Commercio, verserai una volta all’anno il diritto camerale di circa 50 euro e dovrai versare i contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps secondo questo schema di reddito:

  • per il reddito compreso tra 0 e 15.953 euro: verserai contributi fissi di circa 3.850 euro;
  • per il reddito superiore ai 15.953 euro: oltre ai contributi fissi, li verserai per il 24,09%.

Nel momento in cui sei iscritto alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, potrai richiedere entro 30 giorni dalla conferma della tua posizione Inps la riduzione del 35% dei contributi, la quale sarà applicata sia ai contributi fissi che a quelli eccedenti il minimale.

Se hai piacere di approfondire l’argomento, ti suggeriamo il nostro articolo: Regime forfettario riduzione contributi Artigiani e Commercianti

Inoltre, se contemporaneamente all’attività in Partita Iva svolgi un lavoro dipendente a tempo pieno, sarai esonerato dal versamento dei contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps e in questo caso verserai unicamente diritto camerale ed imposta sostitutiva.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Elisa di FlexTax

Elisa di FlexTax

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Articoli suggeriti

Lascia un commento

Diventa Socio
Investi in FlexTax

50% di credito di imposta

Ti aiutiamo a gestire la tua Partita Iva