Quando aprire la partita IVA?

Aprire Partita Iva

Iscriviti gratis e ricevi subito assistenza fiscale gratuita

All’interno della piattaforma FlexSuite puoi anche simulare le tasse da pagare, scaricare guide fiscali, utilizzare il gestionale di fatturazione e molto altro.

Quando aprire la partita IVA: meglio aspettare l’anno prossimo?

Hai deciso di avviare la tua attività di impresa, ovvero aprire la tua Partita Iva? Siamo a fine anno, conviene aprire la Partita Iva negli ultimi mesi di quest’anno oppure è meglio aspettare l’anno prossimo?

Ci sono casi in cui la decisione non è volontaria. Per esempio se hai un nuovo lavoro autonomo per il quale devi iniziare a lavorare e fatturare quest’anno. In tal caso dovrai aprire la Partita Iva già negli ultimi mesi di quest’anno senza poter attendere l’anno prossimo.

Se, invece, puoi attendere alcuni mesi e quindi aspettare l’anno nuovo per aprire Partita Iva in Regime forfettario, ti offriamo un elenco dei fattori da considerare per valutare la scelta migliore.

Quali fattori valutare?

Di seguito elenchiamo i fattori da valutare per decidere se aprire Partita Iva negli ultimi mesi di quest’anno oppure attendere l’anno prossimo:

  • il limite di 85.000€ per rientrare nel Regime forfettario anche l’anno prossimo sarà proporzionato ai giorni di attività.  Per esempio, se hai aperto Partita Iva il 1° dicembre 2023 allora: 85.000/365 (giorni anno) x 31 (giorni mese di dicembre) = 7.219,28€ circa come limite massimo di ricavi da non superare per poter rientrare nel Regime forfettario anche nel 2024.
  • l’imposta sostitutiva del Regime forfettario è una percentuale, quindi verserai l’imposta in base ai ricavi da te conseguiti. Un fattore però da tenere presente è che se accedi alla riduzione dell’imposta sostitutiva al 5% per i primi 5 anni di attività, il primo anno di agevolazione lo utilizzerai solo per pochi mesi di quest’anno e non per un intero anno di fatturato.
  • i costi da sostenere per l’apertura della tua Partita Iva sono i medesimi in qualsiasi periodo dell’anno, dipendono quindi dal professionista al quale affiderai la pratica.
  • Iscriviti alla piattaforma FlexTax e ricevi gratis il libro
    Scarica gratis ora

  • se apri la Partita Iva quest’anno, a giugno dell’anno prossimo dovrai presentare la dichiarazione dei redditi relativa a quest’anno, anche se hai lavorato solo per pochi mesi. Per fare un esempio, se decidi di aprire la tua Partita Iva a dicembre del 2024, a giugno 2025 dovrai fare la dichiarazione dei redditi modello Persone Fisiche relativa anche se la tua Partita Iva è stata attiva solo per un mese quest’anno. Ovviamente la presentazione della dichiarazione dei Redditi, se non la farai in autonomia, comporterà il versamento dell’onorario al professionista al quale ti affiderai.

Contributi:

  • se svolgi un’attività professionale con iscrizione alla Gestione Separata, la contribuzione è un’aliquota proporzionale, pertanto verserai i contributi in base ai ricavi da te conseguiti e indipendentemente dal momento di apertura della tua Partita Iva.
  • Se svolgi attività professionale con iscrizione ad una Cassa di Previdenza privata (Inarcassa, Enpam, Cassa Forense, ecc.), devi informarti presso la stessa se sono presenti costi fissi annui da versare anche aprendo a fine anno.
  • Se svolgi attività commerciale o artigianale con iscrizione alla Camera di commercio è utile sapere che i contributi fissi e il reddito minimale sono dovuti in base ai mesi di attività. Facciamo l’esempio di un artigiano. I contributi fissi sono di 4.427,04€ che pagherai in proporzione ai mesi di attività, se apri Partita Iva a dicembre di quest’anno, dovrai la contribuzione fissa per un mese di attività, dunque 4.427,04/12 (mesi anno) x 1 (mese di attività) = 368,92€.
    Di conseguenza, anche il reddito minimale “coperto” dalla contribuzione fissa versata sarà riproporzionato ai mesi di attività. Dunque: 17.504/12 (mesi anno) x 1 (mese di attività) = 1.534,58 € circa. Quindi, superati 1.458,67€ circa di reddito, dovrai versare anche i contributi in percentuale per circa il 24%.

Ora,  con questi nuovi elementi speriamo sia più facile per te prendere una decisione, se hai necessità di informazioni specifiche per la tua situazione, registrati a FlexSuite e chiedi assistenza fiscale gratuita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *