Quali sono gli adempimenti e i costi di mantenimento per aprire una posizione fiscale come giardiniere?

  • Domande e Risposte

Quali sono gli adempimenti e i costi di mantenimento per apire una posizione fiscale come giardiniere? Essendo un lavoro con obbligo di iscrizione agli artigiani con i conseguenti costi fissi al codice 81.3, é possibile cominciare con un codice ateco generico che permetta di non avere un pagamento INPS fisso ma basato sul reddito nell’ottica poi di modificare l’inquadramento ad attività più rodata. Ho attualmente aperta una posizione come apicoltore ma in regime di esonero totale.

Se per la sua Partita Iva adotta un Regime speciale Iva, non potrà adottare il Regime Forfettario per la nuova attività.

Il Codice Ateco che dovrà adottare per l’attività di giardiniere è il seguente:

  • 81.30.00 – Cura e manutenzione del paesaggio (inclusi parchi, giardini e aiuole)

che include:

– realizzazione, cura e manutenzione di parchi e giardini per: abitazioni private e pubbliche, edifici pubblici e privati (scuole, ospedali, edifici amministrativi, chiese eccetera), terreni comunali (parchi, aree verdi, cimiteri eccetera), aree verdi per vie di comunicazione (strade, linee ferroviarie e tranviarie, vie navigabili, porti, aeroporti), edifici industriali e commerciali
– realizzazione, cura e manutenzione di aree verdi per: edifici (giardini pensili, verde per facciate, giardini interni eccetera), campi sportivi (campi di calcio, campi da golf eccetera), campi da gioco, aree per solarium ed altri parchi per uso ricreativo, acque lacustri e correnti (bacini, bacini artificiali, piscine, canali, corsi d’acqua, sistemi di scolo)
– realizzazione di spazi verdi per la protezione contro il rumore, il vento, l’erosione, la visibilità e l’abbagliamento

Le sottolineiamo che per adottare il suddetto Codice Ateco e svolgere l’attività di giardiniere in Partita Iva, dovrà essere in possesso dell’Attestato di idoneità con “adeguate competenze” come manutentore del verde o titoli di studio affini, quale per esempio l’aver conseguito il diploma di perito agrario.

A tal proposito, le suggeriamo di rivolgersi direttamente alla Camera di Commercio della sua Provincia, per sapere quali requisiti specifici le verranno richiesti e che dovrà presentare.

Se svolgerà tale attività, dovrà necessariamente adottare il suddetto Codice Ateco e rispettare i requisiti richiesti.

Dovrà inoltre versare i contributi alla Gestione Artigiani e Commercianti Inps, secondo questo schema di reddito:

  • per il reddito compreso tra 0 e 15.953 euro: verserà contributi fissi di circa 3.850 euro;
  • per il reddito superiore ai 15.953 euro: oltre ai contributi fissi, li verserà per il 24%.

Non occupandoci noi di Regimi speciali Iva, purtroppo in questo caso non potremo esserle d’aiuto.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi gratis al gestionale e ricevi la tua prima chiamata di assistenza

Crea il tuo Account Gratuito

Gestire la contabilità

A partire

259€

Anno / Iva Esclusa

Categorie

Guide utili

Gestire la contabilità può essere stressante.
Ti aiutiamo a rendere tutto più facile.

Articoli simili

Torna su

Parla gratis con un nostro esperto

Parla gratis con un nostro esperto